Psicologia e Psichiatria

Come smettere di sentirti dispiaciuto per te stesso

Come smettere di sentirti dispiaciuto per te stessoquando vivono nel corso di un viaggio della vita alcune difficoltà, una persona, indipendentemente dal genere, vorrebbe dispiacersi per se stesso. Le persone spesso si sentono dispiaciute per se stesse e a volte non pensano a quale esattamente la pietà sia pericolosa per lo sviluppo della loro personalità.

Ogni persona è infastidita da persone, impiegati, conoscenti, amici, che versano facilmente tutti i loro negativi sotto forma di lamentele su un destino difficile. Lo fanno sistematicamente, poiché hanno sviluppato un'abitudine e hanno bisogno di un "gilet volontario" nel quale possano sempre riversare le loro anime.

Spesso i motivi per lamentarsi si rivelano banali, con cui puoi davvero far fronte da soli o non attribuire loro grande importanza. Ma no, qualunque assurdità tali persone possano aver turbato, si lamentano persistentemente, e non si accorgono intorno a sé delle cose positive che accadono loro. Ma se i piagnoni pensano che se si fermassero almeno per un giorno a lamentarsi dei problemi irrisolti, allora la vita sarebbe diventata più facile. Certo, a volte dovresti parlare delle tue ansie, non mettere a tacere le esperienze, ma una cosa quando parli di loro per trovare la giusta via, e l'altra è trovare solo orecchie libere e caricare le persone con i tuoi lamenti che ascoltano solo per educazione.

Come smettere di sentirti dispiaciuto per te stesso e lamentarti della vita

Per rispondere alla domanda: "come ti senti dispiaciuto per te stesso e lamentarti della vita?", Hai bisogno di capire perché una persona si lamenta. Crescendo, una persona ha l'abitudine di cercare qualcuno che la salvi dalle difficoltà che sorgono di volta in volta, quindi condivide problemi con la società invece di superare queste difficoltà e non aspettare la simpatia.

Le persone sono intrinsecamente infantili e amano lamentarsi della vita, come i bambini che non cercano di nascondere le loro emozioni e se qualcosa accade non secondo loro, allora cominciano a piangere, l'isteria, richiedono maggiore attenzione a se stessi.

Una persona a cui piace lamentarsi, non tollera la responsabilità e si comporta come un bambino abituato al fatto che tutti i problemi saranno risolti per lui dai suoi genitori. Crescendo, una tale persona sta ancora cercando qualcuno che la salvi dalle difficoltà che si presentano, e quindi le condivide con gli altri. Un tale individuo non crede nel successo personale, perché è pre-impostato per il fallimento e non ha il desiderio di tentare di ottenere un risultato migliore.

Le persone con la serie di qualità di cui sopra non cessano di sentirsi dispiaciute per se stesse e si lamentano della vita, perché è più facile e più facile dire che "niente andrà a finire, tutto è male, non dovresti provare affatto, perché tutto è comprato dappertutto e tutto intorno è sfacciato".

Gli psicologi hanno da tempo stabilito che l'autocommiserazione può peggiorare sia la salute mentale che il benessere fisico. Psicologicamente autocommiserazione provoca una sensazione di irritabilità, rende una persona permalosa e amareggiata, in rari casi lo spinge a commettere un crimine contro quei individui che sono colpevoli.

La maggior parte delle persone sono consapevoli delle conseguenze mentali dell'autocommiserazione e la gente praticamente non pensa al lato fisico della distruzione.

Nel frattempo, l'autocommiserazione prolungata e frequente è pericolosa nei seguenti modi:

- paura del soffocamento e mancanza di respiro;

- attacchi di palpitazioni;

- nausea e vomito, vertigini;

- svenimento.

L'elenco sopra può essere esteso da altri sintomi spiacevoli.

Non c'è dubbio che nessun individuo sarà in grado di vivere interamente senza pietà, e non è la pietà stessa che è pericolosa, ma la sua quantità immensa. E se a una persona piace impegnarsi in un lamento sistematico, allora da esso puoi spesso sentire dei detti: "Non me lo merito", "la vita è ingiusta", "tutto è male". L'individuo compassionevole spesso pensa o parla di coloro che gli hanno causato un danno immaginario o reale. Presta grande attenzione ai problemi personali, anche insignificanti. Il pensiero della persona lamentosa è mirato al fatto che non importa quale sia l'evento, ma per lui deve finire tristemente.

Una persona così tanto ossessionata da se stesso che allontana i sentimenti di altre personalità dall'attenzione. Un piagnucolone valuta la sfortuna di qualcun altro dalla prospettiva di come può influenzarlo. Un individuo che si pietà costantemente delle suddette manifestazioni si trova in una zona pericolosa e in tale situazione è necessario non essere riempito di lacrime, ma di eliminare in modo persistente l'inutile sensazione di piagnucolare.

Come smettere di sentirti dispiaciuto per te stesso e iniziare a vivere

Distruggi la dipendenza dovrebbe essere in due direzioni, perché la pietà ha un effetto negativo sulla psiche e il benessere fisico. A livello psicologico, l'individuo dovrebbe capire che il problema della pietà esiste in lei, perché finché una persona lo nega, non cambierà se stesso e migliorerà la sua vita.

Quindi, si dovrebbe accettare e accettare l'individuo che non è unico nell'universo. Vive tra individui nello stesso ambiente di altre personalità, quindi con lui, come con gli altri, accadranno cose spiacevoli - questa è la legge dell'essere.

Successivamente, una persona che vuole liberarsi dalla pietà dovrebbe rimuovere dalla visione del mondo una cosa come "giustizia superiore", poiché non è mai esistita e mai lo sarà. Quanto prima la persona si renderà conto, tanto più velocemente comincerà a vivere in un modo nuovo.

Un individuo dovrebbe sempre pensare a se stesso come una personalità molto forte, perché se una persona dovesse soffrire molte disgrazie, ed è ancora vivo, significa che ha qualcosa da rispettare se stesso. Quindi, una persona aumenterà l'autostima e svilupperà l'autostima. È un aumento dell'autostima è lo strumento principale per aiutare a sbarazzarsi di pietà.

Il prossimo punto importante dovrebbe essere notato che si dovrebbe sempre essere grati per ciò che si ha in questa vita. Lascia che sia solo un po '. Dopotutto, qualcosa è sì in questa vita di una persona. Ad esempio, potresti pensare ad una persona che è stata fortunata ad essere nata nell'era della tecnologia elettronica e questo ti permette di rendere la vita più piacevole e più facile. E per far sì che una persona impari rapidamente ad essere grato per quello che ha, è necessario fare questo esercizio per un mese: annotare cinque punti positivi su carta, per i quali la persona è grata oggi. Come momenti positivi, tutto può essere, ad esempio: un aumento di stipendio o di bel tempo.

Il prossimo punto importante è la necessità di imparare come comportarsi correttamente quando si eliminano i sentimenti di pietà.

Prima di tutto, è una dieta sana e fitness. Senza seguire queste regole, sarà difficile migliorare lo stato mentale e migliorare l'autostima.

Secondo, questa è un'attività di beneficenza. Questa è una direzione significativa nel lavorare su te stesso per liberarti dall'autocommiserazione. L'attività di beneficenza consente di vedere che ci sono individui che sono molto peggio. Meglio come un ente di beneficenza per coloro che hanno bisogno di fornire una vera assistenza fisica.

In terzo luogo, devi imparare come distribuire correttamente le tue finanze. La mancanza di denaro è spesso causa di autocommiserazione. Oltre al fatto che ci può essere una mancanza oggettiva di finanziamenti, spesso c'è un inconveniente immaginario, in cui non c'è abbastanza denaro a causa di spese improprie.

In quarto luogo, è necessario sforzarsi una volta alla settimana per abbandonare la zona di comfort, eseguendo azioni che sembrano pesanti a prima vista. Per semplificare l'implementazione, dovresti trovare l'hobby di una persona che aumenterà la sua comunicazione e attività sociale.

In quinto luogo, è importante smettere di cercare i colpevoli. Una persona lamentosa ama "assegnare" il colpevole. Trasforma facilmente la responsabilità su colleghi, amici, il capo, i passanti e persino il governo. Ma non appena l'individuo si rende conto di essere personalmente responsabile di ciò che sta accadendo, avrà fiducia e inizierà a influenzare la situazione da solo.

Sesto, non appena il desiderio viene a versare l'anima, devi fermarti e contare fino a dieci. E poi pensa a quale sarà la prossima lamentela alla persona? Opportunità di parlare e trovare supporto o ancora di sentire l'indifferente "beh, è ‚Äč‚Äčnecessario", assicurando così l'opinione dell'individuo sofferente su se stesso. Quindi vale la pena fare qualcosa che non avvantaggia?

Settimo, si dovrebbe vivere secondo il principio "soluzione-problema". Da questa catena è necessario rimuovere il link "reclamo". Se nella vita c'è una difficoltà, allora dovresti considerare immediatamente come superarla. Bisogna convincersi che una lamentela è tempo perso. E facendo uno sforzo su te stesso, è meglio godere che il problema sia risolto, che è inutile sperimentare il fatto della sua esistenza.

Ottavo, è importante imparare a notare il bello, perché la vita dell'individuo lamentoso, dall'esterno è simile alla "foresta oscura". È ugualmente importante isolarsi da altre personalità - gli amanti si lamentano. Con tali piagnucoli, è importante ridurre al minimo la comunicazione. Devi circondarti di personalità positive con una facile attitudine alla vita.

Non aspettarti che seguendo tutte le raccomandazioni sopra riportate, la vita cambierà istantaneamente. In un momento questo non accadrà, ma se per essere persistente, la persona smetterà gradualmente di provare dispiacere a se stessa e inizierà a vivere in un modo nuovo.

Quindi, come smettere di provare dispiacere per te stesso e iniziare a vivere nel presente? Per fare ciò, cambiare il modo di pensare, è importante monitorare costantemente ciò che l'individuo pensa e dice. E, se non il philo, ogni giorno per rieducare il loro piagnucolio interiore, in realtà ottiene davvero un successo in questa materia. Dopotutto, solo rendersi conto che l'autocommiserazione è una sensazione distruttiva che rende una persona debole, patetica e incapace di qualsiasi cosa in questo mondo, una persona può cambiare.

Pertanto, per rispondere alla domanda: "Come smetti di provare dispiacere per te stesso e lamentarti della vita?", Dovresti riconsiderare la tua personale visione del mondo e iniziare immediatamente a condurre una vita attiva in tutte le direzioni. Nella vita, nessuno è immune da situazioni difficili e in quel momento è importante "assemblare internamente", e invece di lamentarsi con gli altri, dovresti pensare a come risolvere il problema. Non appena la persona si rende conto di essere responsabile di tutto ciò che accade, la necessità di lamentarsi scomparirà.

Guarda il video: Curious Beginnings. Critical Role. Campaign 2, Episode 1 (Agosto 2019).