Psicologia e Psichiatria

Gestione delle emozioni

Gestione delle emozioni - Questa è un'abilità necessaria per ogni persona civile. Alcuni, di fronte all'effetto distruttivo delle emozioni nei conflitti, li considerano malvagi, cercano di sopprimerli, li controllano strettamente e persino si liberano dell'emotività. Ci sono riusciti? No, questo percorso può solo portare alla nevrosi, rendendo le reazioni emotive inadeguate alla situazione reale. Sarà corretto accettare le reazioni emotive come un fenomeno mentale inalienabile, senza colorarle in toni negativi come qualcosa inizialmente cattivo o dannoso.

L'importanza della capacità di gestire le emozioni è spiegata dal fatto che sono facili da stimolare, le emozioni hanno un impatto su molti processi, sia nella realtà personale che interpersonale di ciascuno, facilmente attivano e attivano i nostri comportamenti. Il controllo emotivo a volte erroneamente significa ancora una volta la soppressione, ma questo metodo di elaborazione delle reazioni emotive in caso di abuso non è solo inefficace, ma estremamente dannoso.

La gestione delle emozioni include la capacità di coinvolgerli, orientarli - ad esempio, per ispirare se stessi e gli altri alle attività. E oggi, davanti a noi, la domanda di non "come sbarazzarsi delle emozioni", ma "come lasciare andare le proprie emozioni" è apparsa più rilevante. Abbiamo imparato a sopprimerci e abbiamo perso la capacità di espressione naturale, tagliando bruscamente le reazioni invece di trasformarle con competenza, indirizzandole, come un fiume in una direzione diversa, a sublimare. Le reazioni represse sono una causa comune non solo dei problemi mentali di una persona, ma anche di molte malattie che sono strettamente associate psicosomaticamente alle esperienze.

Gestire le emozioni - Psicologia

L'abilità di gestire le emozioni è assolutamente necessaria per tutte le persone. Le reazioni emotive sono necessarie per adattarci al mondo che ci circonda, e quando siamo in grado di gestire le nostre emozioni, l'adattamento avviene meglio, diventiamo più felici e di maggior successo. Il sistema di reazioni emotive è un meccanismo complesso e, come in ogni meccanismo complesso, in esso si possono verificare dei fallimenti. La coscienza e gli atteggiamenti inconsci interferiscono con la realtà emotiva e generano conflitti all'interno dell'individuo e con le altre persone.

Le emozioni portano informazioni, sono piene della vita di ogni squadra e gestire le emozioni in un conflitto è la capacità di comprendere queste informazioni. E sì, le emozioni possono essere ignorate, ma da esse non scompariranno, quindi è importante imparare come gestirle in modo intelligente. Varie reazioni emotive ci permettono di sperimentare la pienezza della vita. Ricorda la giornata intensa in cui hai avuto l'opportunità di sperimentare l'intera gamma di esperienze. Sicuramente in questo giorno sei stato attivo, hai avuto una forte motivazione, hai partecipato a molti eventi. E, al contrario, un giorno senza emozioni davanti alla TV, quando hai cambiato canale nella noia, e niente ha trovato risposta nell'anima - ha reso la percezione della vita grigia e senza senso, alla sera c'era l'apatia, non volevo fare nulla.

Più emozioni - la vita più brillante, e quindi le persone sono costantemente alla ricerca di esperienze positive, cercano di riempire le loro vite con loro: attraverso la comunicazione, film, musica, viaggi, a volte anche azioni estreme, e in casi estremi attraverso alcol o droghe. Inoltre, le emozioni rendono possibile reagire non al momento degli eventi, ma molto prima di loro, ed è più difficile reagire. Supponiamo che abbiamo violato le regole del traffico, l'ufficiale di polizia stradale ha tolto i diritti. Un mese dopo sono stati restituiti, ma ora ogni volta che andiamo in viaggio, abbiamo paura del DPS. A volte questa cautela è appropriata, a volte no - e quindi il sistema delle emozioni deve essere corretto. Ognuno ha una serie personale di stati che fornisce e mantiene uno stile di vita appropriato, diventa un assistente indispensabile nel movimento verso il successo o, al contrario, conduce regolarmente alla sconfitta.

Per controllare le reazioni emotive, devi essere aperto alle tue emozioni e agli stati delle altre persone, essere pronto ad accettarle. E anche essere in grado di influenzare te stesso e gli altri per sfruttare il potenziale emotivo. Quando una persona ha un'emozione, i muscoli iniziano a funzionare. Per esempio, aspettandosi qualcosa di importante o di terribile - un individuo letteralmente non può stare fermo, cammina, tocca e torce costantemente qualcosa nelle sue mani. Inoltre, le emozioni sono fornite chimicamente da rilasci di ormoni, e più forte è questa versione, più potente è l'emozione e più diventa difficile da gestire. Tuttavia, le emozioni, anche quelle negative, sono sempre energia, che, se diretta nella giusta direzione, aiuta a raggiungere risultati elevati.

Come gestire i sentimenti e le emozioni?

Ogni persona è in grado di sopportare solo un certo livello di stress emotivo. Quando si supera il carico, quasi nessuno inizia a comportarsi in modo inadeguato, il che si manifesta nell'aggressione verso gli altri e nell'aggressione automatica. Una lunga permanenza nello stress emotivo porta a disturbi psicosomatici.

Stanislavskij, quando insegnava a giovani attori, usava una tecnica interessante per illustrare l'effetto del carico di lavoro emotivo sullo stato psicologico di una persona. Si offrì di portare il pianoforte a diversi giovani, il che non fu difficile. Tuttavia, è stato necessario continuare a tenerlo, dopo 5 minuti le loro condizioni sono cambiate. E Stanislavskij chiese loro, con in mano un pianoforte a coda, di iniziare una storia sul suo sogno. Inutile dire che questa storia era estremamente secca e non informativa. E poi si offrì di abbassare il piano e l'attore si aprì. Lo stesso "pianoforte" emotivo che molte persone hanno in sé e spesso anche in pochi. Ciò che non dà loro la possibilità di vivere la vita al massimo.

Tutti vogliono essere felici, e questo lo spinge all'azione, alla ricerca di modi per godersi la vita. Una persona arriva a capire che è dalle sue reazioni emotive e dalla capacità di cambiarle che dipende dalla sua felicità. Anche affrontando momenti negativi, avendo padroneggiato il controllo delle emozioni, tutti possono trasformare le loro reazioni e, di conseguenza, le azioni. Durante la depressione, una persona non può raggiungere ciò che vuole, quindi un miglioramento dello stato psico-emotivo personale, un aumento del tono energetico aiuta a raggiungere il successo. Anche se è impossibile cambiare le emozioni - una persona può imparare a uscire da questo stato, mentre si impara.

In una squadra, è particolarmente prezioso capire le emozioni e i sentimenti di amici e colleghi. Qualsiasi gruppo nella società, persino in una famiglia, entra periodicamente in uno stato di conflitto causato da vari stati emotivi, dalla motivazione e dagli interessi opposti dei suoi membri. E gestire le emozioni in un conflitto dà la possibilità non solo di risolvere lo scoppio di una discussione, ma anche di eliminare il conflitto nella sua vera gemma.

Come gestire emozioni e sentimenti? Le reazioni emotive sono ben controllate da coloro che conoscono le tecniche di gestione delle emozioni e hanno anche un alto livello di intelligenza emotiva, che oggi è riconosciuta come una componente importante del successo e dell'efficienza insieme all'intelligenza mentale. Per migliorare questo tipo di intelligenza, devi imparare a capire le tue emozioni, a distinguerle, a seguire i loro segnali nel corpo, ad accettarle e ad essere in grado di analizzare come le reazioni influenzano il comportamento, essere consapevoli delle strategie comportamentali e scegliere la situazione appropriata. A contatto con le persone, un EQ alto si manifesta nel fatto che il suo proprietario può essere aperto a loro senza paura, essere accomodante ed empatico, può chiaramente distinguere i sentimenti degli altri da manifestazioni esterne: movimenti del corpo, posture scelte, espressioni facciali e intonazioni. Una persona emotivamente istruita si interroga sull'efficacia della sua influenza e sulla sua capacità di esprimere apertamente le proprie emozioni, allenandosi costantemente a queste abilità.

Se volevi imparare come gestire le emozioni, ti sei interrogato sul livello della tua alfabetizzazione emotiva - passa attraverso il metodo per misurare l'intelligenza emotiva. Sulla base dei suoi risultati, sarete in grado di valutare ciò di cui avete bisogno per lavorare e pianificare l'ulteriore sviluppo di ciascuna delle componenti dell'alfabetizzazione emotiva: autocoscienza, autogoverno, consapevolezza sociale e gestione delle relazioni.

Inoltre, per la capacità stessa di gestire le emozioni, devi prima ridurre il livello di stress, che prende energia, e con esposizione prolungata e esaurisce il sistema nervoso, rendendo impossibile cambiare la personalità - non hanno abbastanza forza. Determina la fonte dello stress e cerca di affrontarlo da solo o con l'aiuto di uno specialista. Semplici consigli quotidiani per relazionarsi a ciò che sta accadendo più facilmente aiutano a mantenere l'ottimismo, che contribuisce al benessere mentale e alla disposizione di altre persone.

Modi per controllare le emozioni

I modi per controllare le emozioni sono rivelati in diversi approcci di psicoterapia: psicoanalisi, psicodramma, umanistico, cognitivo-comportamentale e altri. Inoltre, la psicoterapia cognitivo-comportamentale è considerata la più efficace nel breve periodo, il che è confermato dalla preferenza accordatagli dalle istituzioni statali e dalle compagnie assicurative.

Pavlov ha derivato e ora usa attivamente la formula della risposta emotiva: S → K → R = C, dove S è la situazione attivante, K è la valutazione cognitiva della situazione, R è la reazione, C è le conseguenze della situazione. Ad esempio, hai acquistato un costoso biglietto aereo, ma sei in ritardo (S) e incolpi la lentezza del tassista (K) per questo, e quindi ti senti arrabbiato e infastidito (R), di conseguenza prometti di non guidare un taxi o automaticamente in modo aggressivo reagire a tutti i viaggi successivi (C). Ma cosa succede se lo scopri - l'aereo si è schiantato? In questo caso, penserai che è meraviglioso che l'autista sia in ritardo (K), e la successiva reazione emotiva (R) sarà diversa, e in relazione ad essa le conseguenze della situazione (C). Ne deriva che per cambiare le emozioni, è necessario controllare con precisione la nostra valutazione cognitiva di ciò che sta accadendo, il pensiero che precede l'emozione alla velocità della luce e non è nemmeno sempre realizzato, non rivisto, ma innesca una reazione emotiva. Infatti, come dice il proverbio: "Un pensiero che è volato come una colomba governa il mondo".

Le nostre convinzioni profonde sono accompagnate da modi abituali di reazione - strategie di comportamento, e sono la fonte di tali cognizioni automatiche - le nostre interpretazioni istantanee e spesso inconsce di ciò che sta accadendo. Per cambiare l'emozione - è necessario analizzare la situazione e re-interpretare, il che comporterebbe un'emozione diversa e, di conseguenza, un risultato diverso. Ad esempio, stai guidando, sei "tagliato". Se si dà la mossa più comune in situazioni sulla strada il pensiero che l'altro conducente è estremamente stupido e maleducato, allora la reazione appropriata sarà l'aggressività. Ma l'approccio cognitivo-comportamentale propone di non seguire automatismi, ma di trovare autonomamente un'interpretazione alternativa della situazione, in modo da non perdersi: pensare che l'autista potrebbe aver guidato per la prima volta dopo l'allenamento, ha avuto una disgrazia, si sta precipitando in ospedale. Allora preferirai provare empatia o almeno solidarietà con essa.

Praticamente in tutti gli approcci psicologici, il controllo sui pensieri e gli atteggiamenti è oggetto di molta attenzione. Per aumentare la consapevolezza - fai una pausa, pensa a cosa ha causato la reazione indesiderata. Per fare ciò, rendi pienamente conto e accetta lo stato attuale, quindi prova a valutare adeguatamente le tue reazioni, torna mentalmente allo stato precedente e trova la reazione della risorsa, inserisci lo stato selezionato e aggiungilo mentalmente allo stato corrente. Completando questa tecnica, ad esempio, puoi passare dalle emozioni di una rabbia incontrollabile a un calmo meta-stato, in cui puoi usare l'energia della rabbia per il tuo scopo.

Le tecniche per controllare le emozioni attraverso il corpo seguono le tecniche per aumentare la consapevolezza della popolarità, poiché gli stati corporei sono strettamente correlati alle emozioni e alla coscienza.

Questo approccio attraverso il corpo per iniziare a gestire gli esercizi di emozioni offre tali: respiro profondo, rilassamento muscolare. Un altro controllo delle emozioni può essere esercitato attraverso l'immaginazione o sul piano esterno: presentare l'immagine desiderata, disegnare l'emozione su carta e bruciarla.

Guarda il video: Impara a gestire le emozioni (Agosto 2019).