Psicologia e Psichiatria

Cosa fare se non vuoi fare nulla

Cosa fare se non vuoi fare nulla? Probabilmente, tutti hanno familiarità con lo stato di apatia, quando l'entusiasmo per ciò che sta accadendo, il desiderio di agire quando tutto pianificato è perso sembra inutile. Se un individuo dice che non vuole assolutamente nulla, allora spesso significa che non c'è alcun elemento motivazionale, e non desidera se stesso. Motivi e desideri sono distinti dal contenuto interno. Il primo - incoraggia i soggetti a una varietà di attività, concentrandole sul soddisfacimento di esigenze specifiche. Il secondo è la necessità di mettere su una certa forma, il desiderio di acquisire qualcosa. Il desiderio di ozio, ozio, non fare nulla è anche un desiderio, ma non supportato dalla motivazione.

Perché non vuoi fare nulla

Praticamente tutti i suoi primi anni hanno familiarità con il suo stato mentale quando vuole sdraiarsi e non fare nulla. È difficile per chiunque fare il proprio lavoro. Questo fenomeno è abbastanza normale. Tuttavia, a volte dietro lo stato descritto, l'indifferenza assoluta a ciò che sta accadendo, il completo disinteresse dell'essere, è nascosto. Una persona non vuole camminare, non vuole seguire il suo aspetto, non vuole lavorare, anche il risveglio mattutino dal suo amato divano gli sembra privo di significato. Questo stato è chiamato apatia. Proviene dall'assenza di desideri, aspirazioni e fattori motivanti.

Completa indifferenza verso gli eventi, il distacco e l'indifferenza, la mancanza di desideri e interessi, l'indebolimento degli impulsi, l'indifferenza, l'inerzia emotiva - queste sono tutte le più luminose manifestazioni di apatia.

Le ragioni dello stato descritto possono trovarsi in fattori di stress, che influiscono quotidianamente sullo stato mentale degli individui. Inoltre, l'apatia può essere una risposta a un forte shock emotivo o agire come un meccanismo di autodifesa. Può proteggere le persone da carichi eccessivi o da un'eccessiva ondata di emozioni.

Inoltre, manifestazioni di apatia spesso segnalano l'esaurimento del corpo. Allo stesso tempo, sonnolenza, debolezza, vertigini e mancanza di appetito si uniscono ai sintomi di cui sopra.

Spesso l'impotenza, che è segno di apatia, viene scambiata per banali manifestazioni di pigrizia. Tuttavia, lo stato di apatia e pigrizia sono problemi completamente diversi di natura psicologica.

Lo stato in cui non vuoi fare nulla, spesso provocato dalla pigrizia. La pigrizia può verificarsi a causa del basso livello di motivazione per una causa particolare, mancanza di volontà. Individui separati pongono la pigrizia come un modo di essere. Inoltre, la pigrizia può essere causata da una paura di responsabilità.

E in uno stato di apatia, l'individuo perde il senso della realtà, perde interesse per la realtà, c'è un desiderio di solitudine, c'è mancanza di volontà e riluttanza a compiere azioni elementari. Esternamente, l'apatia si manifesta attraverso l'inibizione delle reazioni.

Lo stato in cui si vuole sdraiarsi e non fare nulla, oltre alla pigrizia, è causato dal burnout emotivo. Molto spesso, questo fenomeno si osserva negli organi di polizia e di polizia, perché ogni giorno devono affrontare il dolore e il dolore umano. Infatti, il burnout emotivo è anche una perdita del fattore motivazionale, dell'interesse per l'essere in generale e per l'attività.

Gli atteggiamenti depressivi spesso generano una riluttanza ad agire, lavorare, eseguire manipolazioni quotidiane di base. La depressione colpisce la sfera intellettuale, i sentimenti, l'interazione sociale.

L'affaticamento può anche causare l'ozio. Soprattutto questo problema è rilevante oggi, quando la società si concentra sul risultato più veloce possibile, quando il ritmo della vita si avvicina. Nell'era di oggi, soggetti umani a causa della costante corsa per i benefici della civiltà, non c'è tempo per lo sviluppo spirituale. Un tale ritmo priva gli individui di energia e avvelena l'esistenza.

Sentirsi inutili riduce l'autostima, elimina il senso della vita, che dà origine al desiderio di non fare nulla. L'assenza di un obiettivo o un obiettivo troppo ambizioso porta anche all'ozio.

Spesso, quando un individuo è guidato solo da obblighi e la frase "I must" è il suo motto peculiare, ciò porta ad una sorta di schiavitù psicologica. Il debito continuo non porterà mai gioia e sarà solo un onere insopportabile, portando a stati d'animo apatici e depressivi.

Poiché i soggetti umani sono essenzialmente esseri sociali, la mancanza di interazione comunicativa crea un deficit nel riconoscimento della propria persona come essere sociale. La conseguenza è la riluttanza a lavorare, eseguire le necessarie manipolazioni quotidiane, agire.

L'ossessione per una certa occupazione o l'unilateralità dell'attività provoca alla fine il desiderio di rinunciare a tutto. Se solo un aspetto dell'essere è sviluppato, allora non allungherà gli altri lati, poiché i soggetti umani hanno bisogno di armonia.

L'interesse vitale può distruggere la monotonia dell'esistenza. Dopotutto, la vita è un processo continuo che va avanti. La vita è la prima crescita In assenza di progresso, l'esistenza umana si trasforma in un pantano.

L'incapacità di gioire in sciocchezze, inezie, banalità quotidiane è anche la causa dell'apatia e dell'umore depressivo.

Cosa fare se non vuoi fare nulla e niente piace

Non esiste un meccanismo universale per aiutare a risolvere il problema dell'ozio. Le cause del blues e del desiderio di non fare nulla sono molte, quindi è necessario cercare i modi appropriati per sbarazzarsi dello stato descritto.

Quindi, se sei interessato a cosa fare, se non vuoi assolutamente niente, allora, prima di tutto, ti consigliamo di caricarti di qualcosa. Ritardi nell'ozio. Pertanto, al fine di superare lo stato di non fare nulla, è necessario venire con un'attività interessante. In questo caso, è consigliabile dedicare tutto il tempo libero a questa attività. Devi iniziare te stesso come un automa e lavorare senza freni: ricarica, lavoro, autosviluppo, hobby. Dovresti diversificare la tua esistenza quotidiana al massimo.

Quando il desiderio vince, la tristezza regna nell'anima e l'indifferenza governa l'essere, quando la vita quotidiana diventa monotona, allora lo sport viene in soccorso. Dopotutto, lo spirito positivo vive in una bellissima conchiglia. Pertanto, si raccomanda di scegliere individualmente il tipo di attività o attività sportive. La condizione principale è il piacere. Non dovresti forzatamente strappare la tua "carcassa" dal letto per l'odiata corsa mattutina. Se l'intestino è calmo e si misurano gli esercizi sportivi, quindi per costringerti a fitness non è l'opzione migliore.

Se superi la brama di non fare nulla, allora aiutare chi è nel bisogno aiuterà. Puoi visitare una casa di cura, un collegio, un orfanotrofio, chattare con i cittadini, sostenerli, portare le cose necessarie, dare tenerezza e condividere l'amore. Dopo tutto, il calore dell'anima è ciò che manca agli abitanti delle istituzioni statali e ciò che è in eccesso a tutti. È solo che per la maggior parte degli individui il valore spettrale dei beni materiali ha eclissato l'importanza del calore spirituale. Quando presti attenzione e tenerezza ai soggetti umani, tu stesso diventi migliore. E carica anche positivo per un lungo periodo.

Aiuterà anche a sconfiggere l'apatia sbloccando i propri sentimenti negativi che gli individui spesso cercano di nascondere lontano. Per estrarre le emozioni nascoste in superficie, puoi usare i servizi di uno psicoterapeuta o guardare te stesso in profondità in te stesso. Sbloccare in modo indipendente le emozioni negative è un gioco da ragazzi. È necessario pensare in solitudine ai veri sentimenti verso se stessi, i genitori, i partner, i bambini, per immergersi in emozioni provate, non imbarazzandole. Così si riverserà molta negatività, migliorerà l'atteggiamento verso i parenti e lungo il cammino tornerà l'interesse per l'essere.

Per rimuovere dalla propria voglia di vita dovrebbe ridere. Dopo tutto, non c'è da meravigliarsi se c'è un detto che la longevità prolunga la vita. Pertanto, si raccomanda di leggere storie divertenti, barzellette, guardare film commedia. Devi anche sorridere a te stesso e ai tuoi dintorni: pedoni, colleghi, venditori, senza pensare che qualcuno considererebbe strano tale comportamento. Alcuni troveranno il sorriso anormale, ma altri risponderanno con un sorriso sincero, che certamente aumenterà i tuoi spiriti e risveglierà il desiderio di agire.

Amici: questo è un altro elemento che aiuta a rimanere a galla e non ti seppellisce nelle profondità della milza. Pertanto, si raccomanda di ricordare i "vecchi" compagni, i nuovi conoscenti, i migliori amici e creare un "ritrovo".

Per essere felici devi trovare la tua destinazione. Dopotutto, le persone di successo hanno successo perché stanno facendo esattamente quello che amano veramente. Avendo fatto scorrere come un film nella mia vita, è necessario ricordare i momenti gioiosi del proprio essere, cosa li ha causati, cosa ha fatto bruciare gli occhi, quando tutto si è fermato, perché è successo ?! È necessario trovare questo momento e riscrivere la "cornice" della vita che lo ha cambiato.

A volte, una persona per liberarsi della pigrizia ha bisogno solo di riposare. Molti nel perseguimento dei segni effimeri della felicità, dimenticano le cose semplici - riposo, buon sonno e nutrizione, sviluppo spirituale, comunicazione. Se l'apatia è causata da banale fatica mentale e stress fisico, si raccomanda di andare nei boschi, fare una passeggiata vicino al mare, godersi i doni della natura. Dopo tutto, la natura, insieme al riposo, sono due componenti indispensabili di una personalità sana.

Cosa fare se si lavora molto, ma non si vuole fare nulla

Quando il lavoro è venuto giù come una palla di neve, costringendoti a lavorare non c'è potere, allora la domanda diventa cosa fare, se non del tutto. Non c'è nulla di insolito nel voler perdere tempo, poiché l'uomo è un essere vivente, non un robot senz'anima. Pertanto, non ci si dovrebbe rimproverare, bisogna prima di tutto capire la natura della pigrizia rispondendo ad alcune domande:

- a che punto hai smesso di voler fare qualcosa;

- cosa è successo fino a questo punto;

- che ruba potere;

- quali sono le risorse emotive, le riserve intellettuali e il potenziale fisico speso?

Se sei riuscito a trovare la causa rispondendo alle domande precedenti, devi eliminarlo. Forse una persona ha bisogno solo di un buon riposo o di eliminare i conflitti nell'ambiente di lavoro.

Di seguito sono riportate alcune tipiche cause di pigrizia e opzioni per eliminarle.

Un gran numero di casi accumulati, quando l'individuo non comprende più cosa afferrare nel primo turno. Qui, la preferenza per non fare nulla è una sorta di "soluzione". Questo è un tipo di procrastinazione - un costante desiderio di rimandare anche questioni importanti e urgenti, che portano a effetti psicologici patologici e problemi quotidiani. Pianificazione, delega e prioritizzazione possono aiutare qui.

Spesso lo stato in cui non si vuole fare nulla è generato dalla riluttanza a fare qualcosa di definito. Qui aiuterà a identificare le cause e tutte le varianti sopra della lotta con la pigrizia.

Se la ragione sta nel fraintendimento su come eseguire l'attività, allora è necessario avvicinarsi costantemente alla sua esecuzione. Per dividere l'attività in componenti e risolverli passo dopo passo. Descrivi gli obiettivi intermedi e raggiungili.

Se il confronto interno è la causa della mancata esecuzione del lavoro, allora si raccomanda di provare a negoziare con la propria persona, in modo tale che sentimenti e motivazioni siano una cosa sola. Se è impossibile trattare in modo indipendente il problema descritto, la comunicazione con i parenti o uno psicologo può aiutare.

Se il colpevole della pigrizia è la depressione, non il blues, che periodicamente rotola, cioè la malattia, allora dovresti assolutamente contattare gli specialisti. È possibile distinguere la depressione dalla tristezza banale per la durata di uno stato di depressione (più di sei mesi), una diminuzione dell'attività fisica, una mancanza di sentimenti di gioia, la presenza di pensieri negativi.

Quindi, quando c'è molto lavoro, ma non c'è voglia di lavorare, allora devi solo iniziare a recitare. Dopo tutto, la pigrizia provoca precisamente l'inazione.

Quando è necessario realizzare qualcosa di importante, ma è sopraffatto dal letargo, dall'apatia e dalla pigrizia, questo probabilmente significa che l'individuo non vuole fortemente farlo. Pertanto, si raccomanda di analizzare le ragioni di tale riluttanza.

Succede, la ragione sta nella mancanza di forza di volontà per prendere una decisione e completare i compiti. Non si tratta di pigrizia, ma di indecisione. Un sufficiente grado di autoeducazione può aiutare a sviluppare questa qualità.

Spesso le persone inventano scuse per non fare nulla. Il più popolare è una frase la cui implicazione semantica consiste nella percezione di non fare nulla e la pigrizia come una sorta di forza trainante per il progresso. Tuttavia, non implicano che sdraiarsi sul divano preferito non è una pigrizia costruttiva, che è davvero il motore del progresso. Pertanto, non dovremmo rimandare a domani il previsto per oggi.

Senza un piano d'azione, forzarti a lavorare è piuttosto difficile, quindi devi imparare come pianificare e anche seguire le azioni pianificate. Puoi utilizzare due approcci:

- Designare un piano per la quantità di lavoro svolto per un periodo di tempo specifico. Ad esempio, "Devo pulire un secchio di patate in un'ora, finché ciò non viene fatto, non farò nient'altro";

- seguire lo standard temporaneo stabilito ("Lavoro 2 ore, con due" pause fumo "di cinque minuti, dopo che è trascorso un periodo predeterminato, riposo per 30 minuti e lavoro per un'altra ora"). Non importa la quantità di lavoro svolto.

Il momento più significativo nel superare il desiderio di non fare nulla è concentrarsi sul compito da svolgere. In altre parole, devi imparare a non essere distratto. Avendo pianificato un intervallo di tempo per l'esecuzione del lavoro o il numero di compiti che devono essere completati, è necessario escludere dal campo di attenzione tutto ciò che è in grado di distrarre. Cioè, è necessario disattivare Skype o Viber, chiudere i social network, utilizzare Internet solo per scopi di lavoro. Spesso le persone non si accorgono di quanto tempo fa una visita ai social network ruba. Ma oltre a ciò, l'efficienza dell'attività diminuisce drasticamente quando distrae dal lavoro svolto.

Pertanto, al fine di migliorare le prestazioni, è necessario impegnarsi a non fare nient'altro quando si esegue un'operazione pianificata.

Guarda il video: Non Provare a Fare Queste 15 Cose in Questi Paesi (Agosto 2019).