Il mobbing è uno dei tipi di violenza psicologica diretta, molestie, persecuzioni, il motivo per cui è l'espulsione di una persona. Viene eseguito da un gruppo contro uno (una squadra contro un dipendente, compagni di classe contro uno studente, studenti contro un insegnante, direttori contro subordinati, ecc.). Il mobbing in una squadra può manifestarsi sotto forma di frequenti cavilli o commenti beffardi, boicottaggio o disinformazione. Può anche includere lesioni, danni alla proprietà personale o furto, denunce. Un punto importante per la classificazione di tali azioni come il mobbing è la loro durata. Le molestie dirette continuano per diverse settimane, ea volte mesi, hanno manifestazioni regolari e, con il tempo, un numero crescente di partecipanti.

La pressione psicologica e il terrore possono verificarsi nel comportamento aggressivo del capo o dei colleghi (il secondo nome di questo processo è il bullismo). Non a tutti i ricercatori viene assegnata una terza categoria: il mobbing istituzionale, quando la pressione morale e la persecuzione, la pressione psicologica viene effettuata con l'aiuto di controlli, ricertificazione e altre strutture di ispezione. Cybermobbing assegnato separatamente, che non viene eseguito con l'interazione diretta e con l'uso di risorse Internet. Ai fini della tirannia di una persona, possono essere inviate lettere offensive, possono essere presentate foto e video di contenuti degradanti.

Cos'è il mobbing?

Mobbing in una squadra è una forma di licenziamento indiretto di un dipendente, che porta una persona al licenziamento attraverso voci, intimidazioni, umiliazioni verbali o isolamento dalla squadra. Tutte le azioni degli aggressori non possono essere considerate come inequivocabilmente illecite, il loro impatto costante può danneggiare lo stato mentale e somatico della vittima. Il licenziamento avviene come conseguenza di un profondo trauma psicologico, quando le risorse mentali di un individuo sono infine esaurite da una lotta ineguale e l'unica via d'uscita da una situazione violenta se ne va.

Esempi di mobbing possono ricordare il bullismo, ma questi concetti, nonostante la loro somiglianza, hanno una differenza fondamentale: quando il mobbing, la gestione partecipa attivamente al processo del terrore, è il suo organizzatore o lo ignora, nonostante la consapevolezza della problematica. Quando il conflitto di bullismo avviene a un livello uguale, senza coinvolgere il più alto, con la relazione spesso riscontrata nell'interazione interpersonale o con il coinvolgimento di un numero minimo di persone.

Una vittima di mobbing non può ottenere aiuto, protezione o supporto, perché la leadership, se non esplicitamente, viene quindi tacitamente coinvolta nel processo di molestie. Il mobbing aperto e più brillante può manifestarsi nel danno della proprietà di un dipendente, spostandosi e rubando le sue cose, insulti verbali, fornendo informazioni false in anticipo, denigrando la reputazione e altre cose.

Il mobbing può svolgersi in forma latente, il codice invece di attacchi attivi applica tattiche di non intervento e isolamento - di conseguenza, una persona sente che è impossibile lavorare. Ad esempio, quando informazioni importanti vengono nascoste da una persona o meno al momento giusto (ad esempio, è in programma un viaggio di lavoro stasera o una riunione è già iniziata). Inoltre, le molestie latenti possono manifestarsi nel minimizzare il rapporto sessuale, che è diverso da un boicottaggio, che chiaramente non parla ad una persona e porta uno scopo. Quando la comunicazione è limitata, l'aspetto dell'interazione viene mantenuto, mentre tutte le conversazioni sono brevi, nel caso non ci siano domande sulla salute, se vi sono segni evidenti di indisposizione (aumento della pressione, perdita di orientamento). Da parte delle autorità si manifesta in assenza di una valutazione dignitosa del lavoro, dell'assegnazione di casi impraticabili, ignorando l'iniziativa e altre cose che non solo impediscono l'aumento, ma che possono provocare un declino o un licenziamento.

Le conseguenze del mobbing sono estremamente devastanti, ed è considerato da molti scienziati insieme a stupro, omicidio e suicidio. Un'ampia percentuale di suicidi viene effettuata a seguito dello psicotrauma inflitto nel processo di mobbing, così come molti casi di comportamento aggressivo irragionevole sono stati registrati da quegli individui che sono stati sottoposti a violenza psicologica.

Una vittima del mobbing, a seconda della stabilità iniziale della psiche e della durata dell'esposizione, può ricevere un intero complesso di disturbi. Nei casi più semplici si osservano violazioni della sfera mnestica, soffre l'attenzione, sono possibili insonnia o incubi. Con un serio esaurimento, le conseguenze possono assumere la forma di esaurimenti nervosi, depressione clinica profonda, condizioni di panico, sviluppo di psicopatologia e infarti. Viene attivata la psicosomatica, il cui obiettivo principale è la massima assenza sul posto di lavoro al fine di evitare la violenza.

Di solito, in una squadra in cui viene praticato il mobbing, la vittima viene resa colpevole, indegna. Ma non solo per la vittima ci sono conseguenze negative: il livello di produttività dell'intero team è significativamente ridotto, dal momento che una grande quota di energia viene spesa per il bullismo. I legami familiari di tutti i partecipanti alla persecuzione si stanno sgretolando, dal momento che tale comportamento inizia a diventare un'abitudine e viene trasferito dall'ambiente di lavoro ai parenti.

Ragioni di mobbing

L'emergere del mobbing può essere dovuto a fattori esterni o caratteristiche intrapersonali dei partecipanti al processo. Molto spesso, la ragione nascosta è il desiderio di licenziare un dipendente quando è impossibile farlo usando le regole legali. In tali situazioni, il processo di molestia può essere stimolato dalla leadership al fine di ottenere il licenziamento volontario dalla persona.

La successiva frequenza di occorrenza è una gerarchia interna non detta, quando i dipendenti che lavorano per un lungo periodo in azienda considerano il loro dovere insegnare ai nuovi arrivati. Di solito, c'è un turnover del personale in questi gruppi, con il backbone che rimane in pieno vigore. Le ragioni interne possono essere la paura della concorrenza, l'intolleranza alle innovazioni o il desiderio di guidare i nuovi arrivati. Vicino a questa causa c'è il desiderio di preservare il proprio posto e la propria autorità sminuendo gli altri. Tali dipendenti non cercano di migliorare il proprio livello professionale e tutte le loro attività sono finalizzate a carpire e screditare il resto.

Il desiderio di aumentare la propria importanza e di affermarsi sta spingendo molte persone a umiliare e insultare gli altri. Questo può manifestarsi sia a spese di subordinati e colleghi, in posizione uguale. Questo comportamento è motivato da traumi psicologici, complessi, mancanza di capacità di raggiungere il rispetto per il lavoro e sviluppare la loro professionalità. Il risultato può essere non solo l'umiliazione e la successiva partenza dei dipendenti che vengono attaccati, ma anche la perdita di autorità e rispetto da parte dell'aggressore stesso.

I tratti della personalità di una persona non possono garantire l'assenza di mobbing nella sua direzione, non ci sono criteri per coloro che non possono essere attaccati di sicuro, ma allo stesso tempo, il comportamento che contribuisce a scoppi di violenza psicologica è evidenziato. Ovviamente, contribuendo all'assegnazione della squadra, e più alto è il grado di dissimilarità, più probabile è il mobbing. Se una persona non aderisce alle abitudini del collettivo, discute con l'ordine stabilito, mette in discussione l'autorità delle autorità, prende l'attenzione negativa, viola le norme che sono considerate universali (gentilezza, tolleranza, coscienziosità, moralità, ecc.).

La vittimizzazione (comportamento della vittima) può provocare il mobbing nella squadra più amichevole e di supporto. Di solito, la vittima stessa con il suo comportamento provoca aggressività, mostrando debolezza, lamentela, lamentandosi costantemente o aspettando uno sciopero. Questa condizione è una conseguenza dello psicotrauma, probabilmente della violenza fisica in famiglia o del bullismo in età scolare.

La struttura dell'organizzazione stessa può aiutare o prevenire il mobbing, riducendo il livello di tensione o aumentando l'ansia. La presenza iniziale di ineguaglianza di diritti e doveri, l'ambiguità degli obiettivi principali e le politiche della società, salari uguali con carico disuguale, mancanza di descrizioni del lavoro e altre cose che sono progettate per stabilizzare e snellire il lavoro violano l'equilibrio psicologico. Lo stato emotivo di un collettivo può essere paragonato a una polveriera e la minima scintilla (nuovo dipendente, prossimo incarico, privilegi collegati, ecc.) Può provocare non solo un singolo atto di opposizione all'ingiustizia, ma anche un comportamento aggressivo, come stile di interazione.

L'invidia si sta sviluppando rapidamente in gruppi di tale struttura (per salario, età dipendente, iniziativa o anche scarpe nuove). Colui che in qualche modo si distingue sta cominciando ad essere avvelenato, e i tentativi di discutere questo portano alle esigenze del divenire, come tutto ciò che è ovviamente impraticabile. Razza, intelligenza, senso dell'umorismo, cultura della comunicazione, potenziale professionale - qualità ammirevoli, ma anche comportamento distruttivo dei colleghi.

Mobbing al lavoro

Il mobbing è una forma di violenza, sulla quale, molto spesso, si parla dei gruppi di lavoro. Il termine non è applicabile all'aggressività emotiva all'interno della famiglia o tra estranei, poiché inizialmente implica un rapporto di lavoro e inclusività (espliciti o indiretti) di leadership, come un potere che non contribuisce all'eliminazione della situazione.

Di solito le vittime sono nuovi dipendenti, attirano molta attenzione e non seguono le regole della squadra. In alcune forme di realizzazione, è possibile confondere il mobbing con il processo di adattamento, quando è naturale indicare una persona agli errori e una reazione acuta alle sue critiche, poiché l'autorità non è meritata. Il periodo di adattamento può richiedere fino a un mese, se i conflitti e le tensioni nella relazione aumentano, e quelli che inizialmente si comportano in modo neutro prendono posizione, quindi possiamo parlare di mobbing.

Esempi di mobbing riguardano non solo i dipendenti appena arrivati, le relazioni possono cambiare all'interno di una squadra stabilita con cambiamenti di personale, in tempi di crisi, con l'apertura di posti vacanti interessanti o la necessità di sostituire un manager. La persecuzione può anche verificarsi tra una squadra coesa a seguito di cambiamenti. Ad esempio, un cambiamento dello status sociale (non importa, il matrimonio o il divorzio), lo sviluppo professionale (completamento di corsi aggiuntivi, l'autodeterminazione e l'iniziativa) e altri momenti a cui una persona inizia a distinguersi.

La responsabilità principale per il verificarsi o l'assenza di molestie ricade sul leader, che deve fornire l'atmosfera psicologica necessaria, oltre a prevenire tali incidenti in tempo utile. È possibile prevenire lo sviluppo licenziando l'attaccante (se non ci sono ragioni oggettive per la sua aggressività) o la vittima (se c'è un fatto di provocazione o obiettività delle affermazioni dell'attaccante). Ma è impossibile escludere il mobbing in cui il gestore stesso esercita un atteggiamento degradante nei confronti dei dipendenti, ignorandoli o incoraggiando il bullismo per il gusto del divertimento.

L'ambiente di lavoro è un riflesso della cultura interna e della capacità di comunicare, il clima nella squadra dimostra il benessere psicologico. Ecco perché la banale mancanza di capacità comunicative può portare a rabbia generale, proprio come un basso livello di cultura interna lascia una persona con un solo modo per risolvere le differenze: il conflitto. In un ambiente sano e stabile, una persona con gli effetti dello stress può normalizzare il suo stato mentale, chi non ha abbastanza pratica nella comunicazione può imparare l'interazione, chi ha paura del ridicolo per sviluppare la fiducia. Proprio come colui che ostinatamente resiste ai propri cambiamenti, col tempo causerà un risultato negativo per le persone con qualsiasi livello di tolleranza.

Mobbing a scuola

Il mobbing a scuola è un evento più raro, di solito per i gruppi di bambini, il bullismo è tipico quando un bambino si fa beffe di un altro (le relazioni sono chiarite a livello di due individui). Quando il mobbing avviene per molestie di gruppo, i ruoli della vittima e dei mobber possono essere distribuiti diversamente. Un gruppo di studenti può seguire il proprio compagno di classe, uno studente di un'altra classe o scuola, così come un insegnante. Allo stesso modo, un gruppo di insegnanti può sminuire l'intera classe o uno studente o il suo collega. Vale la pena notare che l'opzione più frequente è quando un gruppo di bambini terrorizza il proprio compagno di classe e gli insegnanti, notando ciò che sta accadendo, non interferiscono nel processo.

Esempi di bullismo allocati su una cinquantina di titoli, ed è caratterizzato dalla distribuzione a seconda del genere. Quindi, i ragazzi scelgono più spesso metodi fisici di impatto: calci, viaggi o percosse. Per le ragazze, la scelta degli aspetti psicologici della violenza è caratteristica - pettegolezzi, calunnie, isolamento, boicottaggio, sarcasmo. L'uso di minacce, insulti, ridicolo di rimproveri è ugualmente inerente. Il cybermobbing è particolarmente popolare, il che rende quasi impossibile identificare un aggressore. Ci sono spesso casi in cui la vittima viene specificamente sottoposta ad esaurimento nervoso e il video viene pubblicato sulla rete o crea una massa di fotomontaggi e post, il cui scopo è quello di umiliare.

La mancanza di reazione da parte del personale docente a ciò che sta accadendo è spiegata dalla riluttanza ad intervenire (non vi è alcun danno fisico, ei commenti, anche se in una forma errata, sono correlati alla realtà). Inoltre, la maggior parte degli stessi insegnanti a volte provocano il mobbing o si comportano come tiranni in relazione alla classe, il che rafforza la strategia negativa del comportamento. Per molti, a causa delle proprie caratteristiche personali, il mobbing non rappresenta qualcosa che va oltre la norma. Questo atteggiamento di gestione e insegnanti, come senior porta alla distribuzione diffusa di mobbing.

La manifestazione scolastica di violenza alla fine forma individui adulti con disabilità mentali, dove un mobber ha più probabilità di essere un criminale, e la vittima è uno psicoterapeuta normale nella migliore delle ipotesi, nel peggiore una persona socialmente inadatta. E se durante la persecuzione nel gruppo adulto c'è la necessità di fermare ulteriormente il bullismo, allora la scuola avrà bisogno di prevenzione tra tutte le classi, così come l'assistenza psicologica. È importante ricordare che molti suggerimenti rilevanti per gli adulti (ad esempio, per non rispondere alle provocazioni) sono completamente inutili tra i bambini. Non hanno bisogno di essere risoluti, ma di impegnarsi in una lotta attiva, per esempio, per fare amicizia con qualcuno del gruppo del colpevole, trovare un alleato forte o decidere ogni cosa individualmente con il capo del gruppo di inseguitori.

Nel tentativo di risolvere la situazione, è importante monitorare le condizioni del bambino e prendere in considerazione il problema del trasferimento in un'altra scuola finché la persecuzione e il bullismo non hanno causato un profondo psicotrauma.

Come resistere al mobbing

Lo sviluppo del mobbing ha diverse fasi, a seconda delle quali si distinguono i metodi di opposizione, lotta o prevenzione. La prevenzione del mobbing include la garanzia di un microclima di lavoro silenzioso e la risoluzione tempestiva delle situazioni di conflitto. Sono necessari un costante miglioramento delle capacità di gestione della gestione, una distribuzione del carico razionale e ottimizzata. Tutto ciò che riguarda la facilitazione del lavoro, la stesura delle norme e la chiarezza delle esigenze contribuiscono alla preservazione delle relazioni e ad uno stato emotivo positivo.

È necessario escludere, comprese le multe e licenziamenti, i casi di parentela e di amori, la diffusione di pettegolezzi e ricatti. Pertanto, in alcuni paesi, il divieto di mobbing è negoziato da un contratto di lavoro e comporta un risarcimento materiale. Formare la giusta cultura aziendale aiuterà a evitare la mancanza di innovazione e le differenze tra le persone. Altrimenti, uno stile di comunicazione aggressivo inizia a formarsi, come un modo per alleviare la tensione e cercare una vittima per la pratica di emozioni negative.

È in questa prima fase, quando una persona diventa un luogo per la discesa delle emozioni negative di un collettivo, e iniziano le violazioni nella psiche umana, anche quelle minori, che portano all'instabilità emotiva. Per non diventare un bersaglio, cerca di mostrare la partecipazione alle persone e includi il fascino, e inoltre non concederti il ​​terrore psicologico. Meno persone si concederanno questo comportamento, meno saranno accolti e saranno inaccettabili in relazione a te. A questo punto è meglio mantenere la distanza lavorativa con tutti, anche se hai un'amicizia a lungo termine con i tuoi superiori, devi lasciarla fuori e non fare pubblicità. В случае, когда к вам начались придирки, необходимо реагировать максимально спокойно и на объективном уровне выяснить цель претензий. В этой стадии моббинга это еще возможно.

Quando le azioni del mobber non vengono fermate nella fase iniziale, gli attacchi diventano stabili e ricorrenti, quindi in questa situazione la vittima deve affrontare un costante senso di crisi e i problemi di salute che ne derivano. È ancora ottimale disimpegnarsi dalla situazione, cercare di capire le cause del malcontento. Il punto importante è la prestazione coscienziosa del lavoro, invece di distrazione per chiarire la relazione, quindi all'appello alle autorità nella vostra direzione non ci saranno lamentele. Se è impossibile risolvere il conflitto in modo indipendente, è necessario contattare lo psicologo dello staff, il dipartimento del personale o il capo se non ci sono post precedenti.

La fase successiva è l'isolamento del dipendente da tutto il team, non riceve feedback sul suo lavoro e viene privato della comunicazione informale. La psiche percepisce tale stato come una minaccia immediata per la vita e spende enormi quantità di energia per mantenere la capacità lavorativa. Durante questo periodo si sviluppano malattie dello spettro somatico e psichiatrico, si manifestano tentativi suicidi e frequenti assenze di lavoro dovute a condizioni di salute. Se la situazione ha raggiunto tale velocità e tutte le azioni precedenti non hanno aiutato, puoi andare in tribunale per risolvere la controversia. Molto probabilmente, il caso si concluderà con il licenziamento (è impossibile determinare in anticipo il da chi) e il pagamento del risarcimento.

La fase finale del mobbing, se la situazione non è risolta - licenziamento. Nella versione ottimistica, la persona è stata in grado di mantenere la salute fisica e mentale, nel tempo ha realizzato l'impatto negativo e ha smesso o trovato un nuovo lavoro. Nel peggiore dei casi, il licenziamento è dovuto a incompetenza professionale.

È importante essere in grado di trovare il vantaggio quando la situazione diventa insopportabile per una persona e comincia a nuocere alla salute. È ora di lasciare la squadra, dove è impossibile influenzare il mobber - questa è una garanzia di preservazione della salute, ma anche un'opportunità di crescita della carriera in cui nessuno ostacolerà lo sviluppo.

Guarda il video: Il "mobbing": cos'è e come ci si difende. (Agosto 2019).