Psicologia e Psichiatria

Mal di testa tensione

Un mal di testa è una condizione in cui una persona si sente spremuta, tesa o spiacevole sensazione spiacevole nell'area della testa. Questo fenomeno è spesso di breve durata ed è associato a stress quotidiani. Mal di testa persistente indica una condizione come depressione e ansia. Il mal di testa da tensione è la forma più comune di tutti i mal di testa.

Una tensione eccessiva dei muscoli del collo e una postura scorretta favoriscono l'ostruzione e i muscoli, limitando il flusso sanguigno alla testa, che causa ulteriori emicranie frequenti, aumento della pressione. Secondo le statistiche, simili sensazioni dolorose si verificano fino al 90% della popolazione mondiale. Tutti i pazienti danno descrizioni diverse dei loro sentimenti: dolore monotono o bilaterale, pungente o opaco. Per tali sensazioni spiacevoli, affaticamento, nervosismo, disturbi del sonno e dell'appetito, maggiore sensibilità alla luce intensa, così come i suoni forti sono quasi sempre inerenti.

Causa mal di testa tensione

Le principali cause della malattia sono il sovraccarico mentale, causato dallo stress cronico, oltre che dalla tensione muscolare prolungata.

Lo stress muscolare è spesso associato a postura professionale. Ad esempio, una lunga seduta al volante di un'auto, a un computer o un lavoro associato a operazioni di esecuzione con concentrazione visiva (sarta, gioielliere, orologiaio, assemblatore di apparecchiature elettroniche).

La prossima causa della malattia può essere una posa notturna scomoda. È chiaro che il meccanismo di sviluppo di questo stato è la tensione dei muscoli del collo, i muscoli dell'aponeurosi del cuoio capelluto e i muscoli degli occhi. Nello sviluppo della malattia svolgono un ruolo importante: spasmo muscolare tonico; spostamento biochimico, provocando il vasospasmo, oltre a migliorare il dolore; violazioni del meccanismo centrale del dolore cronico nel ridurre la soglia del dolore; mancanza di sistemi serotoninergici, mancanza di sistema antinocicettivo funzionante; depressione.

Sintomi di tensione mal di testa

I sintomi della malattia sono diversi: dal dolore monotono a quello compressivo, come in un vizio o spremitura, opaco, costrittivo, diffuso, bilaterale, come in un elmetto o come se tirato insieme da un cerchio.

Il mal di testa è da lieve a moderato e può essere accompagnato da nervosismo, irritabilità, affaticamento, affaticamento, debolezza, anoressia, disturbi del sonno, nonché maggiore sensibilità alla luce intensa e suoni aspri. La malattia è presente in tutte le categorie di età. Nelle donne, la malattia si verifica più spesso.

Mal di testa cronico tensione

Le condizioni croniche portano all'uso a lungo termine di tranquillanti e analgesici. Lo stress emotivo continuo, il digiuno, il cambiamento del tempo, il forte vento, l'affaticamento mentale e fisico, il lavoro in una stanza soffocante, l'assunzione di alcol, il lavoro di sera e di notte, una violazione della postura mentre si sta seduti può anche portare ad un aumento del mal di testa cronico.

Il mal di testa cronico è osservato nelle reazioni comportamentali degli ammalati. Il meccanismo del dolore dipende dal processo di adattamento dell'organismo all'ambiente.

La cefalea cronica da tensione dipende dalla comparsa di aumentati neuroni di eccitabilità con una mancanza di meccanismo inibitorio nelle strutture cerebrali. In queste strutture, l'elaborazione delle informazioni sul dolore (nocicettivo).

Inoltre, questa condizione si verifica a causa del funzionamento alterato del sistema antinociceptivo, così come il disadattamento psicosociale e, di conseguenza, le reazioni personali, comportamentali ed emotive di una persona a livello dei meccanismi del neurotrasmettitore.

Un sistema antinocicettivo indica un meccanismo analgesico neuroendocrino. Se la soglia del dolore è ridotta, gli stimoli del recettore vengono percepiti come dolore. È possibile che ci sia una percezione delle sensazioni dolorose senza impulsi patologici dai recettori recettori.

Il corpo stesso è in grado di produrre antidolorifici, ma in patologia questo meccanismo è rotto o non funziona abbastanza. Il superlavoro, lo stress emotivo e gli stati psicopatologici abbassano il controllo del dolore a tutti i livelli del trattamento degli impulsi del dolore.

Diagnosi di cefalea tensiva

Distinguere il mal di testa da tensione con o senza disfunzione della muscolatura pericranica. Dalla durata e dalla frequenza della malattia dipende dalla forma, che è cronica ed episodica.

Se le sensazioni dolorose continuano da mezz'ora a sette giorni per due settimane al mese e questo si osserva con una frequenza fino a 6 mesi all'anno, allora questo è un mal di testa episodico. Tali sensazioni dolorose sono caratteristiche fino all'80% di tutti i tipi di mal di testa.

Se la sensazione dolorosa dura più di due settimane per un mese o più di mezzo anno per un anno, allora questa è una malattia cronica.

Per una malattia episodica è caratterizzata da una minore intensità, disturbi di ansia spesso osservati dopo i momenti provocanti. Tali momenti includono lo stress visivo, prolungato o mentale, postura scomoda.

Una condizione cronica è caratterizzata da un dolore quotidiano, monotono che non si ferma in intensità, che è accompagnato dallo sviluppo di cambiamenti di personalità paranoidi, dimostrativi, depressione, nonché da un disturbo dell'attività nella società.

Il mal di testa non è segnato da vomito e nausea, non ha crisi epilettiche e un carattere pulsante.

La diagnosi di cefalea tensiva viene stabilita dopo aver esaminato il paziente e fissato l'aumento della tensione, nonché il dolore dei muscoli del collo, del muscolo trapezio, dei punti paravertebrali della colonna vertebrale e del rachide cervicale. La malattia è stabilita in assenza di sintomi neurologici focali.

Nel caso in cui il mal di testa da tensione non sia marcato dal dolore dei muscoli pericranici, viene indicato come psicogeno. Spesso la malattia si manifesta in persone con disturbi psicopatologici: tensione premestruale, disturbo ansiolitico, astenia, disturbi psico-vegetativi (abbassamento della pressione sanguigna, tachicardia, mancanza d'aria, attacchi di panico).

L'esame completo iniziale è importante per eliminare il danno organico del cervello. Sono prescritti computer e risonanza magnetica del rachide cervicale, radiografia del rachide cervicale, dopplerografia delle arterie principali, elettroencefalografia (con svenimento), diagnostica di laboratorio (glicemia, emocromo completo, analisi biochimiche). I risultati dei test psicologici aiutano una selezione adeguata di farmaci per il trattamento di un particolare paziente. Esami raccomandati di un oculista, otorinolaringoiatra, terapista.

Trattamento per la cefalea tensiva

Il trattamento del mal di testa da tensione è diretto ai fattori miofasciali, psicosalgici e cervicogenici. Utilizzato nel trattamento di metodi di esposizione non farmacologici. Il sollievo del mal di testa viene effettuato con un massaggio della zona del collo e del colletto, così come la testa.

Il massaggio con cefalea tensiva aiuta a migliorare la circolazione del sangue non solo nella testa, ma anche nella parte posteriore, eliminando gli spasmi muscolari attraverso il rafforzamento e l'allungamento dei muscoli.

Massaggio per mal di testa tensione inizia con il massaggio della parte pelosa, passando gradualmente a un massaggio facciale. L'area pelosa viene massaggiata in un complesso con un'area del collo. Il massaggio della zona cervicale ha un effetto normalizzante e regolatore su tutti i sistemi importanti del corpo umano. Il compito principale del massaggio è di migliorare il flusso di sangue nell'area del problema, rimuovere lo spasmo e i morsetti muscolari.

In quale altro modo per alleviare il mal di testa da tensione? Da farmaci farmacologici utilizzare rilassanti muscolari (Mydocalm, Sirdalud), nonché antidepressivi. Assegnare le vitamine B, i nootropici, i preparati di magnesio. Rilevamento postisometrico, agopuntura, digitopressione, analgesici a breve termine. Spesso i sintomi dolorosi possono essere rimossi con Paracetamolo o farmaci antiinfiammatori non steroidei (Ibuprofen), così come con farmaci combinati con Codeina, Caffeina, fenobarbital, eventualmente in combinazione con tranquillanti.

Come trattare il mal di testa da tensione? Il trattamento è scelto rigorosamente individualmente. Chiedi aiuto a un terapeuta, un neurologo. Va ricordato che l'uso prolungato di tranquillanti e analgesici causerà un mal di testa abusivo. Pertanto, non è raccomandato non controllato, così come spesso prendere antidolorifici.

Prevenzione della cefalea tensiva

È molto importante ottimizzare il regime giornaliero, le condizioni per il riposo e il lavoro, fare terapia fisica, seguire le raccomandazioni individuali di una colonna vertebrale, psicoterapeuta, neurologo, eseguire procedure idriche, terapia fisica, aromaterapia, psicoterapia, terapia manuale e trattamento termale.

Guarda il video: Tensione muscolare da ansia e stress (Agosto 2019).