paura - è una forte emozione negativa che nasce come risultato di un pericolo immaginario o reale e rappresenta una minaccia per la vita dell'individuo. Sotto la paura della psicologia, comprendi lo stato interiore di una persona, che è causato dal presunto o effettivo disastro.

Gli psicologi attribuiscono la paura ai processi emotivi. K. Isarda ha definito questa condizione alle emozioni di base relative ai congeniti, che hanno componenti genetiche e fisiologiche. La paura mobilita il corpo dell'individuo per evitare comportamenti. L'emozione negativa di una persona segnala uno stato di pericolo, che dipende direttamente da numerose cause esterne e interne, acquisite o innate.

Psicologia della paura

Due percorsi neuronali che devono funzionare simultaneamente sono responsabili dello sviluppo di questa sensazione. Il primo responsabile delle principali emozioni, risponde rapidamente ed è accompagnato da un numero significativo di errori. Il secondo risponde molto più lentamente, ma in modo più accurato. Il primo percorso ci aiuta a rispondere rapidamente ai segnali di pericolo, ma spesso funziona come un falso allarme. Il secondo modo consente di valutare più a fondo la situazione e quindi rispondere più accuratamente al pericolo.

Nel caso di un senso di paura in una persona che è iniziata dal primo modo, il funzionamento del secondo modo è bloccato, valutando alcuni segni di pericolo come irreali. Quando si verifica una fobia, il secondo percorso inizia a funzionare in modo inadeguato, il che provoca lo sviluppo di un senso di paura sugli stimoli che portano il pericolo.

Cause di paura

Nella vita di tutti i giorni, così come nelle situazioni di emergenza, una persona affronta un'emozione forte - la paura. Un'emozione negativa in una persona è un processo emotivo a lungo o breve termine che si sviluppa a causa di un pericolo immaginario o effettivo. Spesso questa condizione è caratterizzata da sentimenti spiacevoli, allo stesso tempo un segnale di protezione, poiché l'obiettivo principale di una persona è salvargli la vita.

Ma va tenuto presente che le azioni inconsce o avventate di una persona, causate da attacchi di panico con una manifestazione di forte ansia, agiscono come risposta alla paura. A seconda delle situazioni, il flusso delle emozioni della paura in tutte le persone varia considerevolmente in forza, così come l'effetto sul comportamento. La ragione chiarita tempestivamente accelera significativamente lo smaltimento delle emozioni negative.

Le cause della paura sono, sia nascoste che esplicite. Spesso le ragioni ovvie che una persona non ricorda. Sotto il nascosto capisco le paure che provengono dall'infanzia, ad esempio, una maggiore cura dei genitori, le tentazioni, una conseguenza del trauma psicologico; timori causati da conflitti morali o problemi irrisolti.

Ci sono ragioni cognitivamente progettate: una sensazione di rifiuto, solitudine, una minaccia all'autostima, depressione, un senso di inadeguatezza, un senso di fallimento imminente.

Conseguenze delle emozioni negative in una persona: grave tensione nervosa, stati emotivi di incertezza, ricerca di protezione, induzione alla fuga, salvezza. Ci sono funzioni di base della paura delle persone, così come gli stati emotivi associati: protezione, segnalazione, adattamento, ricerca.

La paura può manifestarsi sotto forma di uno stato emotivo depresso o eccitato. La paura di panico (l'orrore) è spesso marcata depresso. I sinonimi del termine "paura" o vicino allo stato sono i termini "ansia", "panico", "spavento", "fobia".

Se una persona ha un breve periodo di tempo e allo stesso tempo una forte paura causata da un improvviso irritante, allora sarà attribuito allo spavento, e una paura lunga e non chiaramente espressa porterà all'ansia.

Stati come le fobie possono portare a esperienze frequenti e forti di emozioni negative da parte dell'individuo. Sotto la fobia capisci la paura irrazionale e ossessiva associata a una particolare situazione o soggetto, quando una persona non può farcela.

Segni di paura

Alcune caratteristiche dell'espressione delle emozioni negative si manifestano in cambiamenti fisiologici: aumento della sudorazione, battito cardiaco accelerato, diarrea, pupille dilatate e costrette, incontinenza urinaria, sguardo sfuggente. Questi segni si manifestano quando una minaccia alla vita o ad una caratteristica paura biologica.

Segni di paura sono il silenzio forzato, la passività, il rifiuto dell'azione, l'evitamento della comunicazione, il comportamento incerto, l'apparenza di un difetto del linguaggio (balbuzie) e cattive abitudini (guardarsi intorno, ciondolare, mordere le unghie, prendere in giro oggetti); l'individuo cerca la solitudine e l'isolamento, che contribuisce allo sviluppo della depressione, la malinconia, in alcuni casi provoca il suicidio. Le persone che hanno paura, si lamentano dell'ossessione dell'idea che alla fine impedisce di vivere una vita piena. L'ossessione della paura interferisce con l'iniziativa e costringe a non fare nulla. Visioni e miraggi raffinati accompagnano una persona; ha paura, cerca di nascondersi o scappare.

Suscitare sensazioni con una forte emozione negativa: la terra lascia il terreno, l'adeguatezza e il controllo della situazione si perdono, si verificano uno stupore interno e intorpidimento (stupore). Una persona diventa inutile e iperattiva, deve sempre correre da qualche parte, perché è insopportabile stare da solo con un oggetto o un problema di paura. L'uomo è intrappolato e dipendente, punteggiato da complessi di incertezza. A seconda del tipo di sistema nervoso, l'individuo si difende e passa all'offensiva, mostrando aggressività. In sostanza, questo serve da travestimento per esperienze, dipendenze e ansie.

Le paure si manifestano in modi diversi, ma hanno caratteristiche comuni: ansia, ansia, incubi, irritabilità, sospetto, sospettosità, passività, pianto.

Tipi di paura

Y. Shcherbatykh ha evidenziato la seguente classificazione delle paure. Il professore ha suddiviso tutte le paure in tre gruppi: sociale, biologico, esistenziale.

Ha attribuito al gruppo biologico quelli che sono direttamente collegati alla minaccia per la vita umana, il gruppo sociale è responsabile di paure e paure nello stato sociale, lo scienziato ha associato il gruppo esistenziale di paure con l'essenza dell'uomo, che è celebrato in tutte le persone.

Tutte le paure sociali sono causate da situazioni che possono minare lo status sociale, minore autostima. Questi includono paura di parlare in pubblico, responsabilità, contatti sociali.

Le fobie esistenziali sono associate all'intelletto dell'individuo e sono causate dalla riflessione (riflessioni su questioni che riguardano i problemi della vita, così come la morte e l'esistenza stessa dell'uomo). Ad esempio, è la paura del tempo, della morte, e anche l'insensatezza dell'esistenza umana, ecc.

Seguendo questo principio: la paura del fuoco è classificata come una categoria biologica, la paura del palcoscenico è sociale e la paura della morte è esistenziale.

Inoltre, ci sono anche forme intermedie di paura, che stanno sull'orlo di due gruppi. Questi includono la paura della malattia. Da una parte, la malattia è sofferenza, dolore e danno (un fattore biologico), e dall'altra parte, un fattore sociale (separazione dalla società e dal collettivo, spegnimento dalle attività abituali, declino del reddito, povertà, licenziamento dal lavoro). Pertanto, questa condizione è attribuita al confine dei gruppi biologici e sociali, la paura di fare il bagno in un serbatoio al confine tra il biologico e l'esistenziale, la paura di perdere chi è vicino al confine dei gruppi biologici ed esistenziali. Va notato che in ogni fobia sono annotate tutte e tre le componenti, ma una sembra essere dominante.

È peculiare per un individuo, e questo è normale, avere paura degli animali pericolosi, di certe situazioni, nonché dei fenomeni naturali. I timori delle persone che appaiono su questo argomento sono di natura riflessa o genetica. Nel primo caso, il pericolo è basato sull'esperienza negativa, nel secondo è registrato a livello genetico. Entrambi i casi controllano la mente e la logica. Presumibilmente, queste reazioni hanno perso il loro significato utile e quindi abbastanza fortemente impediscono a una persona di vivere pienamente e felicemente. Ad esempio, ha senso essere sensibile ai serpenti, ma è sciocco essere cauti con i piccoli ragni; si può ragionevolmente temere un fulmine, ma non un tuono, che è incapace di causare danni. Con tali fobie e inconvenienti, le persone dovrebbero ricostruire i loro riflessi.

I timori di persone che si presentano in situazioni pericolose per la salute, così come la vita, hanno una funzione protettiva, e questo è utile. E i timori delle persone prima delle manipolazioni mediche possono essere dannosi per la loro salute, perché impediscono loro di diagnosticare la malattia in tempo e di iniziare il trattamento.

I timori delle persone sono diversi, così come lo sono le aree di attività. La fobia si basa sull'istinto di autoconservazione e agisce come reazione difensiva di fronte al pericolo. La paura può manifestarsi in varie forme. Se l'emozione negativa non è chiaramente espressa, allora viene vissuta come una sensazione vaga e vaga - ansia. Una paura più forte si nota nei sentimenti negativi: orrore, panico.

Stato di paura

L'emozione negativa è la normale risposta dell'individuo alle vicissitudini della vita. Nel caso di una forma pronunciata implicita, questo stato agisce come una risposta adattiva. Ad esempio, un partecipante non può superare con successo un esame senza provare agitazione e ansia. Ma in termini estremi, uno stato di paura priva un individuo della capacità di combattere, dando un senso di orrore e panico. L'ansia e l'ansia eccessive non consentono al richiedente di concentrarsi durante l'esame, potrebbe perdere la voce. I ricercatori spesso osservano lo stato di ansia e paura nei pazienti durante un periodo di situazione estrema.

Lo stato di paura aiuta a rimuovere per breve tempo sedativi e benzodiazepine. Un'emozione negativa include uno stato di irritabilità, orrore, immersione in alcuni pensieri, ed è anche contrassegnata da un cambiamento nei parametri fisiologici: l'apparenza di mancanza di respiro, sudorazione eccessiva, insonnia, brividi. Queste manifestazioni aumentano con il tempo e questo rende difficile la vita abituale del paziente. Spesso questo stato diventa cronico e si manifesta in assenza di una causa specifica esterna.

Senso di paura

L'emozione della paura parlerà più precisamente, ma non c'è un chiaro confine tra questi due concetti. Spesso, quando c'è un effetto a breve termine, parlano di emozioni e, a lungo termine, implicano un sentimento di paura. Questa è la differenza tra questi due concetti. E nel linguaggio colloquiale, la paura è attribuita a entrambi i sentimenti e le emozioni. Nelle persone, la paura si manifesta in modi diversi: lega, restringe e, al contrario, attiva l'attività in qualcuno.

La sensazione di paura è individuale e riflette tutte le caratteristiche genetiche, così come le caratteristiche di educazione e cultura, temperamento, accentuazione e nevroticismo di ogni persona in particolare.

Ci sono sia manifestazioni esterne che interne di paura. Sotto l'esterno si capisce come l'individuo guarda, e l'interno si riferisce ai processi fisiologici che si verificano nel corpo. A causa di tutti questi processi, la paura è attribuita alle emozioni negative, che influiscono negativamente sull'intero corpo, aumentando rispettivamente il battito cardiaco e il battito cardiaco, aumentando la pressione, e viceversa, aumentando la sudorazione, cambiando la composizione del sangue (liberando l'ormone adrenalina).

L'essenza della paura sta nel fatto che l'individuo, temendo, cerca di evitare situazioni che provocano un'emozione negativa. La forte paura, essendo un'emozione tossica, provoca lo sviluppo di varie malattie.

Le paure sono osservate in tutti gli individui. La paura nevrotica è notata in ogni terzo abitante della Terra, tuttavia, se raggiunge il potere dell'affetto, si trasforma in orrore e ciò porta l'individuo fuori dal controllo della coscienza, e di conseguenza intorpidimento, panico, aggressione difensiva e fuga. Pertanto, l'emozione della paura appare ben fondata e serve per la sopravvivenza dell'individuo, ma può anche assumere forme patologiche che richiedono l'intervento dei medici. Ogni paura svolge una funzione specifica e non si pone semplicemente.

La paura delle altezze evita di cadere da una montagna o da un balcone, la paura di scottarti non ti avvicina al fuoco e quindi ti protegge dalle ferite. Il timore di parlare in pubblico rende più approfondito preparare gli spettacoli, seguire corsi di retorica, che dovrebbero aiutare nella crescita della carriera. È naturale che l'individuo cerchi di superare le paure personali. In tal caso, se la fonte di pericolo appare incerta o inconscia, allora la condizione che sorge è chiamata ansia.

Paura di panico

Questo stato non sorge mai senza ragione. Un numero di fattori e condizioni sono necessari per il suo sviluppo: apatia, anedonia, ansia, depressione e ansia, stress, nevrosi di stati ossessivi, schizofrenia, ipocondria, psicopatia.

La psiche umana repressa reagisce rapidamente a qualsiasi stimolo e quindi i pensieri irrequieti possono minare la capacità di una persona. L'ansia e gli stati correlati si trasformano gradualmente in nevrosi e la nevrosi, a sua volta, provoca il panico.

Questa condizione non può essere prevista, poiché può verificarsi in qualsiasi momento: al lavoro, per strada, nel trasporto, in un negozio. La condizione di panico è una reazione protettiva del corpo alla minaccia percepita o immaginaria. Per il panico la paura senza causa è caratterizzata dalla manifestazione di tali sintomi: soffocamento, vertigini, battito cardiaco accelerato, tremore, stupore, caos di pensieri. I casi selezionati sono contrassegnati da brividi o vomito. Tali condizioni durano da un'ora a due per una o due volte alla settimana. Maggiore è il disturbo mentale, più lunghi e più spesso attacchi di panico.

Spesso questa condizione può verificarsi sullo sfondo di superlavoro, esaurimento del corpo in persone emotivamente instabili. Nella maggior parte dei casi, le donne rientrano in questa categoria come emotiva, vulnerabile e acutamente reagendo allo stress. Tuttavia, gli uomini sperimentano anche la paura irragionevole del panico, ma cercano di non ammetterlo agli altri.

La paura di panico da sola non scompare da nessuna parte e gli attacchi di panico perseguitano i malati. Il trattamento viene effettuato rigorosamente sotto il controllo degli psichiatri, e il ritiro dei sintomi con l'alcol aggrava solo la situazione, e la paura di panico apparirà non solo dopo lo stress, ma anche quando nulla minaccia.

Paura del dolore

Poiché è peculiare per una persona avere periodicamente paura di qualcosa, questa è una normale reazione del nostro organismo, che riflette l'adempimento delle funzioni protettive. Esperienze frequenti di questo tipo includono la paura del dolore. Essendo sopravvissuto al dolore, l'individuo a livello emotivo cerca di evitare una ripetizione di questo sentimento, e la paura agisce come un meccanismo protettivo che previene situazioni pericolose.

La paura del dolore non è solo utile, ma dannosa. Una persona, non capendo come liberarsi di questa condizione, per lungo tempo cerca di non visitare il dentista o di sfuggire a un'operazione importante, così come un metodo di esame. In questo caso, la paura ha una funzione distruttiva e dovrebbe essere affrontata. La confusione prima di eliminare efficacemente la paura del dolore aggrava solo la situazione e incoraggia la formazione di una reazione di panico.

La medicina moderna ha attualmente vari metodi per alleviare il dolore, quindi la paura del dolore è principalmente di natura psicologica. Questa emozione negativa è raramente formata su un'esperienza precedentemente vissuta. Molto probabilmente, la paura del dolore da ferite, ustioni, congelamento in una persona è forte, e questa è una funzione protettiva.

Trattamento di paura

Prima di iniziare la terapia, è necessario diagnosticare in che tipo di paure di disturbo mentale si manifestano. Le fobie si trovano nella schizofrenia, nell'ipocondria, nella depressione, nella struttura di disturbi nevrotici, attacchi di panico, disturbi di panico.

Il senso di paura occupa un posto significativo nel quadro clinico delle malattie somatiche (ipertensione, asma bronchiale e altri). La paura può anche essere una normale reazione dell'individuo alla situazione in cui si trova. Pertanto, la corretta diagnosi è responsabile per la tattica del trattamento. Lo sviluppo della malattia, in termini di patogenesi, dovrebbe essere trattato in combinazione di sintomi, e non le sue manifestazioni individuali.

La paura del dolore è efficacemente curabile con metodi psicoterapeutici ed è eliminata dalla terapia di natura individuale. Molte persone che non hanno conoscenze specifiche per liberarsi della paura del dolore pensano erroneamente che si tratti di un sentimento inevitabile e, quindi, convivono da molti anni. Oltre ai metodi psicoterapeutici di trattamento di questa fobia, viene applicato il trattamento omeopatico.

I timori delle persone sono molto difficili da correggere. Nella società moderna, non è usuale discutere delle tue paure. La gente discute pubblicamente le malattie, gli atteggiamenti verso il lavoro, ma vale la pena parlare di paure, non appena si manifesta un vuoto. Le persone si vergognano delle loro fobie. Данное отношение к боязням привито с детства.

Коррекция страхов: возьмите лист белый бумаги и напишите все свои боязни. В центре листа расположите самую значительную и мешающую жить вам фобию. И обязательно разберитесь в причинах данного состояния.

Как избавиться от страха

Ogni persona è in grado di imparare a superare le sue paure, altrimenti sarà difficile per lui raggiungere i suoi obiettivi, realizzare i sogni, raggiungere il successo e realizzarsi in tutte le direzioni della vita. Esistono varie tecniche per eliminare le fobie. È importante sviluppare l'abitudine di agire attivamente, e non prestare attenzione alla paura emergente lungo la strada. In questo caso, l'emozione negativa è una semplice reazione che nasce in risposta a qualsiasi sforzo per creare qualcosa di nuovo.

La paura è in grado di derivare dai tentativi di fare qualcosa contro le loro convinzioni. Comprendi che ogni persona sviluppa una visione del mondo personale per un certo periodo di tempo e, quando cerchi di cambiarla, devi superare la paura.

La paura può essere forte o debole a seconda del potere della persuasione. L'uomo non nasce con successo. Spesso, siamo cresciuti non come persone di successo. È molto importante agire, indipendentemente dalla paura personale. Dì a te stesso: "Sì, ho paura, ma lo farò". Mentre esiti, la tua fobia cresce, esulta, trasformandosi in un'arma potente contro di te. Più tempo ci vuole, più crescerà nella tua mente. Ma non appena inizi ad agire, la paura sparirà immediatamente. Si scopre che la paura è un'illusione che non esiste.

La cura per la paura è accettare la tua fobia e, rassegnato, camminare verso di essa. Non dovresti combatterlo. Ammetti a te stesso: "Sì, ho paura." Non c'è niente di sbagliato in questo, hai il diritto di avere paura. Nel momento in cui la riconosci, lei si rallegra e poi si indebolisce. E tu vai all'azione.

Come sbarazzarsi della paura? Valutare lo scenario peggiore dello sviluppo previsto collegando la logica. Quando compare la paura, pensa allo scenario peggiore, se improvvisamente, indipendentemente da cosa decidi di agire. Anche l'opzione peggiore non è male come l'ignoto.

Cosa causa paura? L'arma più potente della paura è l'ignoto. Sembra terribile, ingombrante e impossibile da superare. Se la tua valutazione è davvero reale e lo stato terribile non scompare, allora vale la pena di pensare, forse in questo caso la fobia è una reazione difensiva naturale. Forse hai davvero bisogno di abbandonare ulteriori azioni, perché la tua emozione negativa ti salva dal male. Se la paura non è giustificata e l'opzione peggiore non è così terribile, allora vai avanti, agisci. Ricorda che la paura vive dove c'è dubbio, insicurezza e indecisione.

La cura per la paura è rimuovere i dubbi e non c'è spazio per la paura. Questo stato è così potente perché causa immagini negative nella consapevolezza di ciò di cui non abbiamo bisogno e una persona si sente a disagio. Quando una persona decide di fare qualcosa, allora i dubbi svaniscono all'istante, perché la decisione è presa e non c'è modo di tornare indietro.

Cosa causa paura? Non appena c'è una paura in una persona, lo scenario dei fallimenti, così come i fallimenti, inizia a scorrere nella coscienza. Questi pensieri hanno un effetto negativo sulle emozioni e sono ciò che governa la vita. La mancanza di emozioni positive influenza notevolmente il verificarsi di indecisioni nelle azioni, e il tempo di inattività radica la propria insignificanza. Molto dipende dalla risolutezza: sbarazzarsi della paura o meno.

La paura mantiene l'attenzione della mente umana sullo sviluppo negativo dell'evento, e la decisione si concentra su un risultato positivo. Prendendo qualsiasi decisione, ci concentriamo su quanto sarà grande quando supereremo la paura e alla fine otteniamo un buon risultato. Questo ti permette di sintonizzarti positivamente, e la cosa principale è riempire la mente di scenari piacevoli, dove non ci sarà spazio per dubbi e paure. Tuttavia, ricorda che se almeno un pensiero negativo sorge nella testa, collegato all'emozione negativa, allora molti pensieri simili sorgono immediatamente.

Come sbarazzarsi della paura? Indipendentemente dall'azione della paura. Sai di cosa hai paura, e questo è un grande vantaggio. Analizza la tua stessa paura e rispondi alle domande: "Di cosa sono esattamente spaventato?", "Vale davvero la pena di aver paura di questo?", "Perché ho paura?", "Ho tutti i motivi per temere?", "Cosa è più importante per me: fare uno sforzo sopra di te o non raggiungere mai quello che vuoi? " Poni più domande. Analizza le tue fobie, perché l'analisi avviene a livello logico e le paure sono emozioni più forti della logica e quindi vincono sempre. Dopo aver analizzato e realizzato, una persona giunge alla conclusione che la paura non ha assolutamente alcun significato. Non fa che peggiorare la vita, rendendola ansiosa, nervosa e insoddisfatta dei suoi risultati. Hai ancora paura?

Come sbarazzarsi della paura? Puoi combattere contro la paura con i sentimenti (le emozioni). Per questo, seduti comodamente sulla sedia, scorrete gli scenari di ciò di cui avete paura e di come state facendo ciò di cui avete paura. La ragione non è in grado di distinguere gli eventi immaginari da quelli reali. Dopo aver superato la paura immaginaria nella tua testa, sarà molto più facile per te affrontare un determinato compito nella realtà, poiché a livello subconscio il modello degli eventi è già diventato più forte.

Il metodo dell'autosuggestione, ovvero la visualizzazione del successo, sarà efficace e potente nella lotta contro la paura. Dopo dieci minuti di visualizzazione, il benessere migliora ed è più facile superare la paura. Ricorda che non sei solo nelle tue fobie. Tutte le persone hanno paura di qualcosa. Questo è normale Il tuo compito è imparare ad agire in presenza della paura, e non prestare attenzione ad esso, essendo distratto da altri pensieri. Combattendo con la paura, una persona si indebolisce energeticamente, perché un'emozione negativa risucchia tutta l'energia. Una persona distrugge la paura quando la ignora completamente e viene distratta da altri eventi.

Come sbarazzarsi della paura? Allenati e sviluppa coraggio. Sentendo la paura di fallire, non ha senso combatterlo, cercando di minimizzare il numero di fallimenti. Le persone incapaci di affrontare la paura riducono a zero tali situazioni e, in generale, non fanno praticamente nulla, il che le rende infelici nella vita.

Immagina che l'allenamento per il coraggio sia come pompare i muscoli in una palestra. In primo luogo, vi è un allenamento con un peso leggero, che è possibile sollevare, quindi passare gradualmente a un peso più pesante e provare a sollevarlo già. Una situazione simile esiste con le paure. Inizialmente, eseguiamo un allenamento con una leggera paura e poi passiamo a uno più forte. Ad esempio, la paura di parlare in pubblico di fronte a un vasto pubblico viene eliminata dalla formazione di fronte a un piccolo numero di persone, aumentando gradualmente il pubblico diverse volte.

Come superare la paura?

Pratica comunicazione normale: in linea, per strada, in trasporto. Usa fili neutri per questo. Il punto è superare prima le piccole paure e poi passare a quelle più significative. Pratica costantemente.

Come superare la paura con altri metodi? Migliora la tua autostima. C'è una certa regolarità: meglio pensi a te stesso, meno phobias hai. L'autostima personale protegge dalla paura e la sua obiettività non ha importanza. Pertanto, le persone con alta autostima possono fare più delle persone con autostima oggettiva. Essendo innamorati, le persone superano una paura molto forte in nome dei loro desideri. Qualsiasi emozione positiva aiuta a superare le fobie, e tutte quelle negative solo ostacolano.

Come superare la paura?

C'è una notevole affermazione che il coraggioso non è colui che non ha paura, ma colui che agisce, indipendentemente dai suoi sentimenti. Agisci gradualmente, prendendo i minimi provvedimenti. Quando la paura delle altezze aumenta gradualmente l'altezza.

Non attribuire grande importanza ad alcuni momenti della tua vita. Più leggero e insignificante è l'atteggiamento nei confronti dei momenti della vita, minore è l'ansia. Dare preferenza alla spontaneità negli affari, poiché un'attenta preparazione e scorrimento nella tua testa provoca lo sviluppo di ansia e ansia. Certo, devi pianificare le cose, ma non dovresti soffermarti su questo. Se decidi di agire, quindi agire, e non prestare attenzione al tremito della mente.

Come superare la paura? Capire una situazione particolare può aiutare. Una persona ha paura quando non capisce di cosa ha esattamente bisogno e cosa vuole personalmente. Più temiamo, più agiamo goffamente. In questo caso, la spontaneità aiuterà e non avere paura dei fallimenti, dei risultati negativi. In ogni caso, l'hai fatto, hai dimostrato coraggio e questa è la tua piccola conquista. Sii amichevole, il buon umore aiuta nella lotta contro le fobie.

La conoscenza di sé aiuta a superare le paure. Succede che una persona non conosce le proprie capacità e non è sicura delle proprie capacità, a causa della mancanza di supporto da parte degli altri. Con aspre critiche, la fiducia di molte persone si riduce drasticamente. Questo accade perché una persona non conosce se stesso e riceve informazioni da altre persone su se stesso. È importante sapere che comprendere le altre persone è un concetto soggettivo. Molte persone spesso non riescono a capirsi, per non parlare del fatto che altri danno una valutazione reale.

Conoscere te stesso significa accettarti come sei e essere te stesso. È nella natura umana agire senza paura, quando non ti vergogni di essere te stesso. Agire in modo deciso - ti esprimi. Superare le tue paure significa imparare, sviluppare, diventare più saggio, più forte.

Guarda il video: PRK FAM - PAURA Prod. Tetiè (Agosto 2019).